Liceo Eleonora d'Arborea. Liceo linguistico, umanistico, economico sociale. Via Carboni Boy 1, 09129 Cagliari, Tel.: 070308255, mail: CAPM02000C@istruzione.it. Dirigente Scolastico Giuliano Marcheselli.

asl

miur

banner_iscrizionionline.png

banner generazioniConnesse

image gallery

 banner pon no data

banner BuonaScuola

banner ScuolaInChiaro

 banner indire

 banner eduscopio

CARTA DEI SERVIZI DELL'ISTITUTO
MAGISTRALE STATALE "ELEONORA D'ARBOREA" DI CAGLIARI
 
 

Principi fondamentali

Art. 1
1. La presente Carta dei Servizi dell'Istituto Magistrale Statale "Eleonora D'Arborea" di Cagliari ha come fonte d'ispirazione i principi di cui agli artt. 3, 21, 33 e 34 della Costituzione, quelli di buon andamento e imparzialità  della pubblica amministrazione di cui all'art. 97 della Costituzione e di trasparenza secondo quanto previsto dalla legge 7.8.1990 n. 241.

Art. 2
Principio di uguaglianza
1. L'Istituto garantisce l'erogazione del servizio scolastico a tutti coloro che, nel rispetto della normativa vigente, ne facciano richiesta, senza discriminazioni per ragioni di sesso, razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psico - fisiche e socio - economiche.
 
Art. 3
Imparzialità 
1. L'Istituto garantisce altresì l'erogazione del servizio scolastico secondo criteri di imparzialità  ed equità  al fine di garantire la pari opportunità formativa.
 
Art. 4
Regolarità  del servizio
1. L'Istituto, in caso di conflitti sindacali, fermi restando gli obblighi previsti dalle vigenti norme legislative e contrattuali, si impegna a fornire ampia e tempestiva comunicazione alle famiglie sui modi e i tempi dell'agitazione e a garantire i servizi minimi essenziali di custodia e vigilanza.
 
Art. 5
Libertà  di insegnamento
1. La libertà  di insegnamento, intesa come autonomia didattica e come libera espressione culturale del docente, nel rispetto della Costituzione, è realizzata attraverso il confronto aperto delle posizioni culturali, al fine di consentire la piena formazione della personalità  degli alunni.
 
Art. 6
Libertà  di manifestazione del pensiero
1. Tutti i membri della comunità  scolastica hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, con la parole, con lo scritto o con qualsiasi altra forma di espressione, osservate le disposizioni previste dal regolamento al fine di garantire a tutti l'effettivo esercizio di tale diritto.
2. La libera espressione di opinioni correttamente manifestata e non lesiva dell'altrui personalità non può, in nessun caso, essere sanzionata né direttamente né indirettamente.
Art. 7
Partecipazione, efficienza e trasparenza
1. L'Istituto considera la trasparenza nell'attività  amministrativa e nei rapporti con gli utenti (studenti e loro famiglie) elemento essenziale di supporto alla sua azione educativa.

Area didattica 

  Art. 8
Rinvio
1. Per quanto riguarda l'area didattica si fa espresso rinvio a quanto contenuto nel Piano dell'Offerta Formativa (P.O.F.), al quale la presente Carta dei Servizi è allegata, con le integrazioni di cui agli articoli che seguono.
Art. 9
Ripartizioni dell'anno scolastico
1. Il Collegio dei Docenti, annualmente, delibera sulla divisione dell'anno scolastico in trimestri o quadrimestri.
2. Tale delibera è comunicata alle famiglie tramite avviso affisso all'albo.
 
 
  Art. 10
Programmazione didattica
1. Entro il 30 novembre la programmazione didattica dei Consigli di Classe e quelle individuali dei docenti sono portate a conoscenza degli alunni in modo che gli stessi siano informati degli obiettivi didattici e dei criteri di valutazione.
Art. 11
Valutazione
1. Lo studente ha diritto ad una valutazione tempestiva e trasparente.
2. La valutazione deve essere motivata in modo che la stessa possa consentire allo studente di individuare i propri punti di forza e/o di debolezza al fine di migliorare il proprio rendimento.
3. In caso di verifiche orali l'esito è comunicato allo studente entro la lezione successiva; in caso di verifiche scritte, la valutazione è comunicata, orientativamente, entro due settimane, e comunque prima della verifica successiva.
Art. 12
Rapporti con le famiglie
1. L'Istituto promuove a tutti i livelli i rapporti con le famiglie.
2. Il Collegio dei Docenti, all'atto della delibera sulle attività  annuali, prevede le modalità  degli incontri con le famiglie, generalmente almeno due per anno scolastico nei periodi precedenti le vacanze natalizie e le vacanze pasquali.
3. Alle famiglie vengono comunicati per iscritto gli esiti degli scrutini intermedi e finali secondo le modalità che, definite dagli organi competenti, verranno tempestivamente comunicate.
 
Art. 13
Diritto di accesso e copia di atti
1. Previa richiesta scritta e motivata, i genitori hanno diritto di prendere visione e di ottenere il rilascio di copia dei documenti didattici relativi ai propri figli (verifiche scritte, registro personale del docente, diario di classe, programmi didattici).
2. Le modalità  dell'esercizio di tale diritto dovranno essere tali da garantire la riservatezza dei dati relativi agli altri alunni.
3. In caso di rilascio di copia di documenti, verrà  richiesto esclusivamente il rimborso delle spese per le copie, oltre agli eventuali oneri fiscali, ove previsti dalla legge.
4. Il rilascio delle copie potrà  avvenire tramite fotoriproduzione ovvero tramite riproduzione meccanica di estratto dell'atto.
 
 
Servizi amministrativi
 

Art. 14
Orario della segreteria
1. La segreteria è aperta per gli utenti, salvo particolari esigenze dovute a situazioni contingenti, dalle ore 9,45 alle ore 10,45 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
2. Gli studenti interni potranno accedervi nel corso della ricreazione.
3. Nella succursale viene garantito, nel corso della ricreazione, un servizio di ricezione delle richieste e di consegna dei certificati.
  
Art. 15
Servizi della segreteria
1. I moduli di iscrizione sono distribuiti "a vista" nei periodi e con gli orari che verranno determinati con disposizione del Dirigente scolastico di cui dovrà essere data adeguata informazione agli studenti e agli utenti esterni attraverso circolare interna da leggere nelle classi e da affiggere all'albo ed, eventualmente, attraverso le altre forme che di volta in volta saranno ritenute opportune (pubblicazione sulla stampa locale, etc.).
2. Nel corso dell'anno scolastico, i certificati, previa richiesta scritta, da redigere su apposito modulo, contenente i dati anagrafici, la classe frequentata e l'uso a cui il certificato stesso è destinato, verranno rilasciati agli alunni immediatamente.
3. I certificati richiesti dal personale verranno rilasciati entro tre giorni lavorativi dalla richiesta. 
 
Art. 16
Informazioni agli utenti
1. Gli operatori scolastici dispongono di un cartellino di identificazione che deve essere tenuto ben in vista per tutta la durata del servizio.
2. L'operatore scolastico che risponde al telefono deve comunicare la denominazione dell'Istituto, il proprio nome e la qualifica rivestita e, ricevuta la richiesta da parte dell'utente, deve smistare la telefonata all'ufficio competente per la risposta.
3. In appositi spazi, visibili e di facile accesso, sono esposti:
a) tabella dell'orario di lavoro dei dipendenti;
b) organigramma degli uffici;
c) organigramma degli organi collegiali;
d) organico del personale docente e A.T.A..
4. Il Direttore amministrativo cura la raccolta dei seguenti documenti per la consultazione e l'eventuale rilascio, a richiesta, di copia fotostatica:
a) testo aggiornato della Carta dei Servizi, del Piano dell'Offerta Formativa, del Regolamento di disciplina, del Regolamento d'Istituto, dei Regolamenti della biblioteca e dei laboratori;
b) testo delle programmazioni annuali;
c) copia delle deliberazioni del Consiglio di Istituto;
d) copia delle deliberazioni del Collegio dei docenti.
 
   
Art. 17
Collaboratori scolastici
1. In caso di necessità  gli studenti potranno rivolgersi, per l'opportuna assistenza, agli operatori scolastici addetti al reparto o al piano in cui si trova la classe.
  
Art. 18
Assicurazione
1. Gli alunni sono assicurati per i rischi connessi all'attività  didattica e lungo il percorso scuola - abitazione e viceversa con polizza stipulata con la Compagnia "Benacquista Assicurazioni" di Latina. 
 
Condizioni ambientali della scuola

  Art. 19
Sedi e ubicazione degli uffici
1. La sede centrale dell'Istituto è sita in Cagliari, Via Carboni Boi 5 (tel. 070 308255 - fax 070 343429).
2. La succursale è sita in Cagliari, Via San Salvatore da Civita 8 (tel. 070 4520564).
3. L'indirizzo E-mail dell'Istituto è !- var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy43818 = 'istitutomagistrale' + '@'; addy43818 = addy43818 + 'interbusiness' + '.' + 'it'; var addy_text43818 = 'istitutomagistrale' + '@' + 'interbusiness' + '.' + 'it'; document.write( '' ); document.write( addy_text43818 ); document.write( '' ); //-->\n
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. !- document.write( '' ); //--> Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo !- document.write( '' ); //--> .
4. Il sito WEB dell'Istituto ha l'indirizzo:
www.liceoeleonora.com.
5. 
La Presidenza e gli uffici di segreteria sono ubicati presso la sede centrale.
6. La sede centrale possiede 49 aule, 2 palestre, aula magna, laboratori di informatica, fisica, chimica, biologia, laboratorio linguistico, biblioteca, aula multimediale, aula di musica, collegamento per la ricezione digitale via satellite, collegamenti ad INTERNET.
7. La succursale possiede 12 aule, palestra, laboratorio linguistico, laboratorio di informatica, biblioteca, collegamento per la ricezione digitale via satellite, parcheggio per i ciclomotori.
8. Negli allegati sono indicati, sia per la sede centrale che per la succursale, dotazioni e media delle ore di utilizzazione settimanale, distinta per attività  curricolare e extracurricolare, delle palestre e delle sale riunioni; numero, dimensione, dotazioni dei locali di servizio; dotazioni delle biblioteche; numero dei servizi igienici (con specifica indicazione del numero dei servizi per handicappati); esistenza di barriere architettoniche e di ascensori; esistenza e dotazioni di spazi esterni attrezzati; piano di evacuazione dell'edificio.
  
Art. 20
Utilizzazione dei locali e delle attrezzature dell'Istituto per attività  non curricolari
1. Secondo le vigenti disposizioni, come previsto dall'art. 36 del Regolamento interno, i locali scolastici possono essere utilizzati per attività  non curricolari.
2. Le modalità  organizzative relative a tale utilizzazione sono affidate al Dirigente scolastico o al docente dallo stesso delegato.
3. Il Consiglio d'Istituto è competente a decidere sulla concessione dell'uso dei locali e delle attrezzature dell'Istituto a terzi che ne facciano richiesta.
4. L'uso a terzi potrà  essere concesso gratuitamente o a pagamento; su tale punto la delibera è di competenza di Consiglio d'Istituto. 
 
Procedura dei reclami

Art. 21
Procedura dei reclami
1. I reclami possono essere espressi in forma orale, scritta, telefonica, via fax e via E-mail e devono contenere generalità , indirizzo e reperibilità  del proponente.
2. I reclami orali e telefonici debbono, successivamente, essere formalizzati per iscritto e sottoscritti.
3. Il Dirigente scolastico, dopo avere esperito ogni possibile indagine in merito, risponde, in forma scritta, con celerità  e, in ogni caso, non oltre quindici giorni, e si attiva per rimuovere le cause che hanno provocato il reclamo.
4. Qualora il reclamo non sia di competenza del Dirigente scolastico, al reclamante sono fornite indicazioni circa il corretto destinatario.
5. Annualmente, il Dirigente scolastico formula per il Consiglio d'Istituto una relazione analitica dei reclami e dei successivi provvedimenti. Tale relazione è inserita nella relazione generale del Consiglio sull'anno scolastico.